Museo di arte contemporanea RADICAmenti

Pubblicato da TS Engineering il

L’allestimento del museo RADICAmenti, completato nel 2017, ha visto la rifunzionalizzazione dell’ex macello comunale del comune di Sant’Alfio, edificio che dopo essere stato sede provvisoria del municipio, era stato abbandonato per diversi anni. Il Museo è stato realizzato grazie alla partnership fra il comune e l’associazione Spazi Contemporanei, con fondi europei: le uniche azioni finanziate dal bando erano l’acquisto di arredi, anche su misura, ma non erano permessi lavori edili di alcun tipo. I locali dell’ex macello necessitavano però di alcuni interventi volti a occultare sia la vistosa umidità che affligge una delle pareti interne sia il vistoso impianto di aereazione inserito in un precedente restauro dell’edificio. Da ciò è nata l’idea di realizzare una contro parte, realizzata con materiali resistenti all’umidità, un nastro che percorresse l’intero museo, che fungesse da supporto per la nuova illuminazione e da espositore per le opere d’arte. Il nastro si snoda lungo le pareti laterali e il orizzontale e ricoprire parte del soffitto, in corrispondenza dell’impianto di aereazione.